I Pompieri

I "Pompieri"

(A cura di Sergio Magrini Alunno)

Fino al 1967-68 c’era ad Umbertide un distaccamento dei Vigili del fuoco, la sede era al n.11 di Piazza Antonio Gramsci, vicino a dove erano posteggiati i 3 automezzi e le attrezzature per gli interventi.
Nel piccolo cortile sul muro in alto c’è ancora la carrucola che veniva utilizzata per sollevare i tubi (le manichette antincendio) utilizzate durante gli interventi. Manichette che venivano lasciate ad asciugare in questa maniera.
La squadra era composta da:
Fulvio Pieroni Comandante/Elettricista;
Vittorio Foni Autista/Autista di piazza;
Leo Bernacchi Stagnino/ idraulico;
Gabriele Cruciani Stradino;
Luigi Bernacchi Idraulico;
Giuseppe Starnini Muratore;
Avevano tutti un loro lavoro perché l’attività di "pompiere" era volontaria; ricevevano solo un piccolo rimborso a forfait per ogni singolo intervento.
In caso di incendio i componenti venivano rintracciati a casa o sul posto di lavoro e due o tre di loro spesso interrompevano quello che stavano facendo per intervenire.
Gli interventi erano soprattutto spegnere camini, qualche caldaia fienili, essiccatoi del tabacco.
Al veglione di fine anno al Teacine, inoltre, c’era sempre uno dei “pompieri” in divisa perché avevano anche il compito di vigilare sulla sicurezza nei luoghi affollati; questo dava il piccolo "privilegio" di entrare al cinema e nelle sale da ballo senza pagare il biglietto.

I Pompieri

Targa esterna alla sezione dei vigili del fuoco di Umbertide (foto di Sergio Magrini Alunno)

WhatsApp Image 2021-11-24 at 21.33.29.jpeg

Carrucola nella Sede storica dei Vigili del fuoco di Umbertide (foto di Sergio Magrini Alunno)

WhatsApp Image 2021-11-24 at 21.33.29 (1).jpeg

Foto appartenente alla famiglia di Fulvio Pieroni

Sede storica dei Vigili del fuoco di Umbertide  (foto di Sergio Magrini Alunno)

Sede storica dei Vigili del fuoco di Umbertide (foto di Sergio Magrini Alunno)

WhatsApp Image 2021-11-24 at 21.33.29 (1).jpeg